Tradimento online: ecco i segnali del tradimento virtuale

Come cambia il tradimento ai tempi di internet? Si evolve, esattamente come è stato per tutti i rapporti sociali. E, al giorno d’oggi, non è difficile che capiti di sentirsi traditi anche se il partner, di fatto, non ha mai consumato rapporti fisici con un’altra persona. Basta scoprire qualche chat privata, qualche conversazione intima ed ecco che il sentimento di delusione, dolore e frustrazione tipico di chi perde la fiducia in qualcuno si prova esattamente come di fronte a una situazione reale.

iscriviti ora su incontri-casuali.eu

Ma come si fa a scoprire un tradimento online? Ci sono dei segnali a cui prestare attenzione? E’ il caso di indagare o è meglio lasciar correre e prenderlo per quello che è, ossia un diversivo che in nessun modo può intaccare l’armonia di coppia?

Perché il tradimento fa soffrire così tanto

La nostra cultura, da secoli, prevede la formazione di coppie di due soli individui che si promettono a vicenda fedeltà ed esclusività.

In altre culture, per esempio, non è così. La monogamia non è riconosciuta in tutto il mondo e basta studiare un po’ gli usi e costumi di altri Paesi per comprendere come il tradimento non sia vissuto da tutti gli esseri umani nello stesso modo.

Da noi, però, la fedeltà di coppia è invece uno dei valori indissolubili sui quali si basa l’affettività, la famiglia e anche la soddisfazione di vita.

Infatti, la serenità di ognuno di noi dipende principalmente dall’amore: e questo è percepito come un sentimento che ci lega a una persona unica che, a sua volta, vede noi come unico importante pilastro della sua vita.

il tradimento virtuale
Accettare un tradimento non è, pertanto, facile. Perché mette in discussione tantissimi aspetti di noi stessi:

la nostra avvenenza;
la capacità di seduzione e di soddisfare l’altro sessualmente;
fiducia;
stima reciproca;
senso di protezione che si prova verso chi si ama e non si vorrebbe mai far soffrire.

Quando ci si accorge di essere stati traditi ci si pongono tante domande dolorose. Sarà stata colpa mia? Cos’ha l’altra persona più di me? Come mai al mio partner non basto più? Sono poco seducente? Sono poco interessante?

I sensi di colpa si mescolano alla delusione e lo stato d’animo che ne deriva può essere talmente pesante da sopportare e metabolizzare che, come si può notare sia dall’ampia letteratura che dalle cronache di giornale, può portare anche a reazioni estreme e convulse.

Il tradimento virtuale

L’avvento di internet, delle chat, dei social e dei siti dating ha certamente rivoluzionato il modo di vivere le relazioni e i sentimenti. Al giorno d’oggi è considerata pratica assolutamente normale conoscersi, innamorarsi e stringere legami partendo da una semplice conoscenza via chat o telefono.

Di contro, questo ha anche aperto un ulteriore portone alla possibilità di tradire. Se prima era necessario incontrare qualcuno, frequentarsi e nascondersi da occhi indiscreti, oggi è possibile concedersi dei piccoli o grandi voli pindarici dalla propria relazione coniugale o di fidanzamento semplicemente accendendo il proprio pc o smartphone.

La domanda che spesso ci si pone è: un tradimento virtuale è equiparabile a uno fisico? Risposta netta non si può dare. Come spesso accade quando si parla di sentimenti il sentore è soggettivo.

Alcune persone accettano di buon grado che il partner coltivi amicizie, anche maliziose, esclusivamente virtuali e le reputano semplicemente un modo di divertirsi. Altre, invece, vivono tragicamente questo tipo di situazioni, soffrendo esattamente come se fossero state tradite fisicamente.

Come si tradisce online?

Dar sfogo alla propria sessualità, e spesso anche alla propria emotività e affettività, via chat o social è molto facile. Alcune persone amano il sesso virtuale, per esempio. Una pratica erotica basata soprattutto sulla fantasia e sull’immaginazione ma anche sulla complicità effimera con un’altra persona.

In genere ci si contatta con messaggi in cui ci si racconta come si sogna un rapporto sessuale, ci si lascia andare a scambi di fantasie e anche di immagini come foto o video. Inoltre, è possibile praticare il sesso virtuale anche con l’ausilio di web-cam o videochiamate.

In altri casi il tradimento può essere sentimentale, magari conoscendo online una persona in grado di intrigare l’intellettività, intrecciando con lei conversazioni profonde e costanti che portano, inevitabilmente, a stringere un legame basato non esclusivamente sul sesso ma anche sul sentimentalismo.

Come accorgersi se il partner sta tradendo online?

Ci sono dei segnali che possono far capire che il proprio partner sta effettuando un tradimento virtuale? Dipende molto dalla sua capacità di discrezione, in effetti.

Se scoprire un tradimento nella vita reale può essere abbastanza semplice, quando si tratta di intercettare cosa succede nei dispositivi tecnologici protetti da password e codici segreti la faccenda può diventare molto più complicata.

Tuttavia ci sono dei campanelli d’allarme che richiedono qualche attenzione in più:

il partner non permette di utilizzare il suo telefono o il suo pc o, se lo fa, ci si accorge che la maggior parte degli accessi alle app è protetta accuratamente da password;
la cronologia del cellulare o del computer risulta sempre doverosamente cancellata, come non si navigasse mai in internet;
ad ogni notifica di messaggio il partner appare subito incuriosito ma, soprattutto, preoccupato;
ha spesso il telefono in modalità silenzioso;
se concede di visionare il suo cellulare ci si accorgerà che risulta praticamente vergine, senza messaggi né conversazioni WhatsApp perché si affretta a cancellare tutto subito dopo aver letto.

Cosa fare in caso di tradimento virtuale?

Per molti aspetti, un tradimento online è equiparabile a uno fisico. Nel senso che, se il proprio partner sente l’esigenza di conversare in maniera intima con altre persone o di intrecciare relazioni di amicizia profonda, evidentemente non è del tutto soddisfatto di ciò che ha nella vita reale.

E questo è sempre l’aspetto più importante su cui riflettere quando si subisce un tradimento. Di contro è fondamentale ragionare sul fatto che molte persone vivono il sesso come un gioco, come un qualcosa che nulla ha a che vedere con l’amore, l’affettività e l’emotività.

Chattare di sesso con una persona nuova, che non sia la moglie, il marito o la/il fidanzato, può davvero essere solo un innocente passatempo atto semplicemente a dar sfogo ad alcune fantasie o a riempire momenti di solitudine e noia. Come comportarsi? Prima di tutto analizzando, senza timori, il proprio pensiero, che può essere duplice:

si accetta che il proprio partner “giochi” con altre persone, consci del fatto che la relazione d’amore esistente con lui/lei è un’altra cosa e ha un’importanza decisamente superiore;
non si accetta questa cosa perché fa soffrire.

Nel secondo caso è bene affrontare il partner e cercare di capire le sue motivazioni con empatia e dialogo.

In alcuni casi, il tradimento può essere perdonato e superato. Mentre in altri è la prova del nove che la relazione è finita e non funziona più.

Queste sono naturalmente decisioni soggettive, che ogni coppia fa basandosi sul suo rapporto e sul suo vissuto.

Ci sono coppie che hanno addirittura scoperto che, dopo un tradimento, si sono sentite più unite e più vogliose di ridare verve alla propria relazione. In amore, le regole, esistono esclusivamente per essere infrante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.