Il sesso occasionale dopo i 50 anni

Nonostante per molte persone sia un tabù, il sesso, anche in età matura, è una pratica naturale e fisiologica che fa molto bene alla salute, tanto fisica quanto psicologica. Non c’è nessuna controindicazione, per una persona sana, a fare sesso regolarmente anche dopo i cinquant’anni e fin quando se ne ha voglia e se ne avverte il desiderio.

iscrizione rapida
Tuttavia, lo stile di vita più libero e disinvolto di cui si beneficia ai giorni nostri, implica anche la possibilità di non praticare sesso con un solo partner fisso ma di concedersi delle amicizie affettuose e delle avventure occasionali. Non c’è nulla di male in questo, se si è entrambi adulti e consenzienti ma, dopo una certa età, è necessario approcciarsi alle avventure tenendo conto di alcuni fattori fisici e psicologici specifici, ed avere qualche attenzione in più per se stessi.

sesso occasionale dopo i 50anni

Sesso occasionale per le donne over 50: a cosa fare attenzione?

I cinquant’anni sono, soprattutto per le donne, un traguardo importante di cui andare fiere. Le donne over 50, generalmente, hanno raggiunto uno stato di accettazione di sé e una conoscenza del loro corpo invidiabile. Questo permette loro di godere consapevolmente del sesso, di sapere esattamente cosa desiderano e di vivere la sessualità a 360° in modo completo, soddisfacente e libero.

Tuttavia, i cinquant’anni sono anche il periodo in cui, generalmente, si manifestano i sintomi tipici della pre-menopausa o della menopausa conclamata. Quando si fa sesso con un partner fisso, che si conosce da anni, non ci sono particolari precauzioni da prendere: i due corpi sono ormai in confidenza, le tecniche amatorie conosciute e rodate, la complicità tale da non poter comportare alcun tipo di problema.

Un compagno nuovo, e sconosciuto, è invece un discorso diverso. Bisogna tener conto che, a causa del crollo degli estrogeni fisiologico della pre o della menopausa, si può soffrire, in questa fascia d’età di secchezza vaginale e atrofia.

Quando ci si approccia a un partner nuovo, che non conosce il grado di sensibilità e con cui si sperimenta un’intimità sconosciuta, la troppa veemenza potrebbe provocare abrasioni, irritazioni o piccoli tagli, proprio a causa della scarsa lubrificazione e della poca elasticità. Un trucco che risolve il problema e lo previene efficacemente è quello di utilizzare dei gel lubrificanti, magari anche all’interno di un gioco erotico di coppia. Un modo autoironico di aggirare l’ostacolo e di coinvolgere il partner in maniera elegante, stuzzicante e sensuale.

Sesso occasionale per gli uomini over 50: a cosa fare attenzione?

Dai cinquant’anni in poi gli uomini tendono a produrre meno testosterone. Questo può tradursi in una diminuzione della capacità erettile. Non sempre succede e, statisticamente, la maggior parte degli uomini riesce a vivere una sessualità appagante fino a tarda età.

In ogni caso, un uomo maturo, che si conosce, percepisce in modo netto la differenza tra le sue prestazioni attuali e quelle della sua gioventù e questa cosa può metterlo a disagio e renderlo insicuro.

Finché si tratta di fare sesso con una partner abituale e fissa, l’amore e l’affetto ostacolano l’ansia da prestazione e difficilmente ci sono problemi. Una donna nuova, sconosciuta, con cui si ha poca confidenza, può invece rappresentare motivo d’ansia: si vuole far colpo, si vuole far bella figura.

Questo può portare un uomo, anche virilmente perfetto e in grado di consumare un rapporto completo senza nessun aiuto, a scegliere di assumere dei farmaci o degli integratori per aumentare la propria virilità.

È necessario fare molta attenzione a questa cosa: Viagra, Levitra, Cialis e Spedra sono medicinali veri e propri, con tanto di possibili effetti collaterali, anche gravi. Se si desidera assumerli, per necessità o per un effetto placebo contro l’ansia da prestazione, è assolutamente necessario farseli prescrivere dal proprio medico, dopo aver fatto degli esami specifici che attestino la propria idoneità a prenderli.

Nella fattispecie: esami del sangue completi con enzimi cardiaci e un elettrocardiogramma sia da sdraiati che sottosforzo. È caldamente sconsigliato acquistare questi prodotti su internet o approfittare della ricetta di un amico per procurarseli: possono essere pericolosi.

Gli integratori naturali, anche se decisamente più sicuri dei farmaci, andrebbero anch’essi sottoposti a parere medico. Molti principi attivi, infatti, potrebbero interferire con patologie tipiche dell’età matura: tiroide, pressione, colesterolo, diabete.

Le malattie veneree non hanno età

Una raccomandazione utile sia per gli uomini che per le donne è quella che riguarda la pratica del sesso sicuro. Se, grazie alla menopausa, un rapporto occasionale non può avere la conseguenza di una gravidanza indesiderata, le malattie veneree possono essere contratte a tutte le età.

HIV, candida, clamidia, sifilide, micosi, funghi e papilloma virus non sono esclusivo appannaggio dei giovani ma possono colpire anche le persone mature. Anzi, i meno giovani tendono a manifestare sintomi più violenti e a guarire meno velocemente.

Sì, quindi, a vivere la propria sessualità in totale libertà anche dopo i cinquant’anni, ma sempre utilizzando il profilattico a scopo precauzionale. In alternativa, al giorno d’oggi esistono anche preservativi femminili: si acquistano in farmacia e la donna può indossarlo anche ore prima dell’appuntamento, in modo da non dover interrompere l’intimità.

Le implicazioni psicologiche del sesso occasionale over 50

Le persone mature, al contrario dei ragazzi, hanno una capacità di controllare le proprie emozioni molto consapevole e intelligente. Tuttavia, di fronte a sentimenti come l’attrazione, l’amore, il coinvolgimento fisico e sensuale, il dato anagrafico ha poca importanza e si diventa tutti ragazzini alla prima cotta.

Le avventure occasionali over 50, se caricate di aspettative poco realistiche, possono rappresentare una grave delusione e provocare sofferenza. Se, per esempio, ci si innamora follemente di qualcuno ma dall’altra parte c’è solo voglia di intimità senza implicazioni sentimentali, può essere un grosso rischio invischiarsi in una simile situazione.

Nel pieno rispetto della sensibilità matura, del fardello psico-emotivo che ogni persona adulta porta con sé, del dolore non ancora metabolizzato di un lutto o di un divorzio, tra over 50 bisognerebbe essere molto chiari.

Se si desidera una semplice avventura è bene dirlo, chiaro e tondo, al proprio partner occasionale: questo eviterà che lui/lei possa costruire castelli in aria e rimanerci, in seguito, molto male. La sincerità nei rapporti è un valore fondamentale a tutte le età: in quella matura, però, anche di più. Riprendersi da una delusione a 60-70 anni non è semplice come può esserlo a 20-30. Questo va considerato e rispettato.

La vergogna nei confronti dei familiari

Uno dei problemi più comuni, tra gli over 50 che si concedono una vita sessuale attiva, dinamica e disinvolta, è la paura che i figli lo scoprano. In effetti, per un figlio è un piccolo choc rendersi conto che il proprio genitore, non più giovanissimo, vedovo o separato, viva il sesso con lo stesso entusiasmo e lo stesso desiderio che ha lui.

Se in casa propria si vive una situazione di questo genere, convivendo con figli che non comprendono e non accettano, questo non deve assolutamente diventare un limite per la propria vita.

Se non si riesce a far ragionare i propri figli, e far loro capire che il sesso è una cosa bella, naturale e sana anche in età matura, meglio evitare di dar spiegazioni e vivere serenamente le proprie avventure fuori di casa.

Non bisogna giustificare a nessuno le proprie pulsioni e i propri desideri: sono sentimenti assolutamente normali, fisiologici e sani. E, soprattutto, non bisogna farsi rovinare le belle occasioni dai sensi di colpa o dagli sguardi ingiustamente indagatori di altri.

Se a 50, 60, 70, 80 anni e oltre si ha la possibilità di vivere una bella storia, anche occasionale, con desiderio e con una persona consenziente e che ricambia, bisogna goderne con tutta la serenità e il coinvolgimento possibili, senza pensare a nessun altro se non a se stessi e al partner.

2 risposte a “Il sesso occasionale dopo i 50 anni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *