Sesso in vacanza: Le donne sono più disponibili al mare?

Il pettegolezzo secondo cui le donne sarebbero più propense a fare sesso al mare ha un fondo di verità? In effetti sì. Cerchiamo di capirne insieme il perché e le motivazioni oggettive.

iscrizione su incontri-casuali.eu

L’etica va in vacanza? A quanto pare sì.

Viviamo in una società in cui il sesso è ancora un tabù per molti. Una donna che vive la sua sessualità con la stessa disinvoltura di un uomo non è sempre ben vista. La cosa sconvolgente è che, spesso, i giudizi più critici e crudeli su una ragazza o una donna sessualmente attiva li danno proprio le altre donne.

Partendo da questo presupposto è semplice comprendere come, quando una donna single va in ferie, lontano dal suo ambiente quotidiano, tenda a sentirsi più libera. Il concetto è basico: qui non mi conosce nessuno e qualunque critica facciano su di me sparirà nel nulla quando tornerò a casa.

sesso al mare
Da un lato, confermare che le donne praticano più volentieri il sesso in vacanza rispetto che nella loro vita standard è piuttosto triste. Sottolinea come la nostra società sia ancora restia a comprendere quanto la sessualità sia una cosa pulita, naturale e assolutamente fisiologica e normale.

Dall’altro, esistono anche altre motivazioni per le quali le donne si sentono sessualmente più libere quando sono in vacanza, più frivole e semplici, che possono essere considerate addirittura divertenti.

Sesso al mare: quantità e qualità maggiori

Lo stress è nemico del sesso, sia per le donne che per gli uomini. Le vacanze sono un periodo importantissimo nella vita di tutti noi. Segnano il punto di stacco, il momento di meritato riposo. Quando si parte per le ferie, gli obiettivi di ognuno di noi sono principalmente tre:

riposarsi;
lasciarsi alle spalle per qualche giorno le preoccupazioni e i problemi;
divertirsi.

È chiaro che, per raggiungere quest’obiettivo, il sesso non può mancare. Una volta arrivati nel luogo di villeggiatura, tende a cadere la maschera di serietà e professionalità che ci si impone quotidianamente e viene palesata la parte più vera, vivace e frizzante di ognuno di noi.

Senza il peso dei conti da far quadrare, delle rogne in ufficio da risolvere, delle incombenze domestiche e degli impegni serrati, riusciamo finalmente a far emergere quella nostra parte emotiva che spesso dobbiamo tenere a bada e mortificare. Da qui al flirt occasionale, o alla voglia di un’avventura al sapore di sale, è un attimo.

D’altra parte, non solo le donne sono più propense a fare sesso in vacanza ma anche gli uomini. Questo perfetto allineamento di intenzioni fa aumentare le occasioni di incontro e di propensione all’appuntamento.

I motivi per cui si fa più sesso al mare

A prescindere dalla causa sociologica ed etica analizzata all’inizio, esistono altre motivazioni più semplici e immediate per cui si tende a fare più volentieri sesso in vacanza. Questo vale sia per i single, sia per le coppie collaudate, sia per chi è impegnato ma sceglie di tradire il partner:

le donne al mare si vedono più belle, seduttive e affascinanti. Generalmente d’estate si perde qualche chilo, l’abbronzatura esalta l’avvenenza, gli abiti leggeri sono più sexy e colorati. Tutto questo fa sentire le donne più sensuali e mette loro voglia di sperimentare questa ritrovata femminilità e di farsi corteggiare;
le donne in vacanza sono più rilassate. In ferie non si deve pensare alla gestione della casa, né a faticare ai fornelli o risolvere quotidianamente problemi in ufficio o sul posto di lavoro. I figli, quando ci sono, al mare sono più tranquilli e impegnati nelle loro attività e risultano meno impegnativi. Questa sensazione di relax promuove il desiderio sessuale;
gli uomini in ferie sono più allegri e disinibiti e tendono a fare di più la corte alle donne che, lusingate, cedono più volentieri alla proposta.

Perché il sesso in vacanza ha un profumo più trasgressivo?

L’avventura estiva fa parte dell’immaginario erotico-sessuale della maggior parte delle persone. Da sempre, la vacanza al mare è associata alle prime esperienze sessuali, alle avventure trasgressive, alle love-stories in cui tutto è concesso perché si sa che, terminato il periodo di ferie, si torna alla propria vita e si chiude la parentesi.

Queste convinzioni spingono le donne a vivere più liberamente e a concedere e concedersi di più. Non a caso, la maggior parte dei tradimenti femminili nei confronti del fidanzato o del marito avvengono al mare, soprattutto se per qualsiasi motivo si sceglie di fare vacanze separate.

Non è da sottovalutare poi l’atmosfera particolare degli scenari marittimi: i tramonti, la spiaggia, gli aperitivi all’aperto e il profumo particolare che contraddistingue le località di mare hanno la loro importanza e influenzano fortemente la voglia di giocare, di mettersi in discussione e di sperimentare nuove emozioni, spesso dimenticate o sopite.

Il nudo che si vede sulle spiagge e la correlazione con il sesso in vacanza

Molte persone tendono a pensare che la spiaggia sia il palcoscenico perfetto per incentivare le fantasie sessuali. In realtà questo, almeno per le donne, non è assolutamente vero.

La visione di uomini semi-nudi, per quanto belli e affascinanti, non influisce particolarmente sulla sessualità femminile. Le donne non si eccitano prevalentemente grazie al senso della vista, bensì per altre motivazioni, decisamente differenti da quelle maschili.

Pare che uno degli aspetti che stimolino principalmente il desiderio sessuale delle donne in spiaggia sia il profumo di alcune creme abbronzanti, soprattutto se aromatizzate ai frutti esotici, e l’atteggiamento degli uomini, così diverso da quello che hanno quando sono vestiti di tutto punto in città. Ad esempio:

l’agilità maschile nel giocare a pallone, a racchettoni o a nuotare;
la forza che dimostrano se armeggiano attorno a barche, pattini o pedalò, spostandoli e tirandoli a riva;
l’atteggiamento rilassato e teso a mettersi in mostra.

Ecco spiegato come mai il bagnino è un personaggio che popola, letteralmente, le fantasie sessuali della maggior parte delle donne, anche quando non è particolarmente bello o brillante.

I tradimenti in vacanza

C’è un altro aspetto dell’argomento “sesso in vacanza” che va analizzato con attenzione: il tradimento. Secondo alcune statistiche, le mogli o le fidanzate che vanno in villeggiatura da sole sono propense a tradire, anche se generalmente sono donne fedeli e ligie ai doveri coniugali. Questo succede soprattutto nelle coppie stanche e fortemente demotivate dai problemi quotidiani.

La vacanza diventa l’occasione per staccare da tutto, inclusi i problemi di coppia. Lasciandosi alle spalle lo stress dei litigi, della configurazione dei conti e dei soldi che non bastano mai, delle divergenze sull’educazione dei figli e delle scaramucce causate da suocere e cognate, risulta molto più semplice dimenticarsi completamente di aver giurato fedeltà e trovarsi catapultate in una nuova adolescenza o giovinezza.

Respirare aria nuova può portare a non considerare più i propri impegni ma a viversi il momento e riscoprire emozioni che non si provavano più da tempo. Una donna che, per tutto l’anno, ha combattuto contro gli impegni della quotidianità e un compagno distratto, poco attento e poco gratificante, quando si ritrova al mare, in un’atmosfera rilassata e divertente, magari con un bell’uomo che le dedica attenzioni, è molto propensa a lasciarsi andare e a vivere una storia di sesso in vacanza.

Il ragionamento razionale viene a mancare in questi casi e, se una donna si sente mortificata o frustrata dalla sua situazione sentimentale, può decidere che merita non solo di staccare dai problemi professionali e pratici ma anche da una situazione affettiva che non la appaga come lei desidererebbe.

Il sesso al mare è più appagante?

A quanto pare sì, il sesso il vacanza ha un valore aggiunto che difficilmente può essere equiparato a qualsiasi storia, sia sentimentale che puramente erotica, vissuta al di fuori del contesto di villeggiatura. Perché? Ecco i motivi principali:

lo stato d’animo di relax e libertà che si vive in vacanza predispone non solo al flirt ma anche alla sessualità e all’orgasmo che, durante le avventure sessuali estive viene raggiunto più facilmente e intensamente;
la consapevolezza che si tratta di un’avventura basata sull’esclusiva attrazione fisica eccita le donne, che si sentono desiderate, belle e attraenti;
la convinzione che la storia finirà, e che non si vedrà mai più l’uomo con cui si ha condiviso una storia di sesso in vacanza, incita le donne ad essere più disinibite e libere a letto, provocando a entrambi sensazioni indimenticabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.