Sesso e Covid-19: veramente dobbiamo fare all’amore con la mascherina?

Ha fatto molto discutere il consiglio, dato in questo giorni, per quanto riguarda la gestione di sesso e Covid. Non sono mancati i post ironici sui Social né le critiche, per non parlare dei meme divertenti che tutt’oggi circolano su Facebook, Instagram e Twitter.

iscriviti ora su incontri-casuali.eu

Certo, appare e suona quasi assurdo il solo pensiero di prendere delle precauzioni per fare sesso con la propria compagna o compagno.

Quanto c’è di vero e reale in tutto questo? Quanto è intelligente seguire le direttive, nonostante ci sembrino assurde e un po’ ridicole?

Sesso e Covid-19: il virus si trasmette sessualmente?

Sul Covid-19 si sa ancora poco, purtroppo. Motivo per cui sta diventando ogni giorno più difficile contenere i contagi e mettere a punto cure e profilassi che funzionino in maniera efficace e oggettiva su tutti i pazienti.

Tuttavia, per adesso, si sa per certo che la trasmissione avviene:

tramite contatto di saliva, quindi inclusi i baci;
per aerosol ossia inspirando le goccioline di saliva che si producono parlando e respirando, se si sta molto vicini. Per questo sono obbligatorie le distanze sociali di almeno un metro;
toccandosi naso, bocca e occhi dopo aver toccato una superficie o un oggetto infetti;
forse, ma usiamo doverosamente il condizionale, tramite lo sperma.

Quindi, a logica, effettivamente sesso e Covid-19 possono essere correlati. Non tanto per l’atto in sé ma in quanto, durante l’amore, ci si bacia e si tengono le bocche e i visi talmente vicini che questo può sicuramente essere un modo di trasmettersi a vicenda il virus, anche da asintomatici.

covid-19 sesso con la mascherina

Sesso e Covid: astinenza o comportamento responsabile?

Stabilito che fare sesso può, effettivamente, contagiare il partner se uno dei due è positivo anche asintomatico, come bisogna regolarsi?

Praticare nuovamente l’astinenza come in periodo di lockdown? Non necessariamente. Ad esempio, una coppia convivente non ha alcun motivo di limitare gli incontri amorosi, a meno che uno dei due non sia stato a contatto con un positivo certificato da tampone o non sia in quarantena obbligatoria perché un collega o un amico sono risultati positivi.

Ovviamente, se uno dei due partner ha sintomi influenzali come mal di gola, raffreddore, febbre o malessere ascrivibile a una influenza, è fortemente consigliato non solo evitare il sesso ma anche cercare di non stare troppo vicini, anche se si vive insieme.

Sesso e Covid-19 tra coppie stabili

Le coppie stabili, soprattutto se conviventi, non dovranno porsi troppe limitazioni se non quelle dettate dal comune buonsenso.

Come dicevamo prima, evitare l’amore se uno dei due non si sente molto bene.

Tenere atteggiamenti virtuosi, come l’uso della mascherina sempre fuori casa, l’igienizzazione frequente delle mani e la distanza sociale dagli altri, è una norma che non solo aiuta se stessi e la comunità a contenere i contagi ma che rende anche più sicuro il rientro a casa e l’intimità con il partner.

In ogni caso si può prendere come spunto la sicurezza per provare a sperimentare scenari di sesso diversi dal solito, creando così atmosfere intriganti e dando addirittura alla coppia una sferzata di novità.

Qualche consiglio? Dimenticarsi la classica posizione del missionario e provare tutte quelle che non determinano la vicinanza bocca a bocca.

Per esempio provando le posizioni da dietro. Sia a letto, in tutte le varianti, sia in altri luoghi della casa.

Un gioco davvero eccitante potrebbe essere quello di sorprendere piacevolmente la propria partner mentre è ai fornelli o mentre è davanti allo specchio dopo la doccia, ad asciugarsi i capelli. Oppure approfittare delle serate casalinghe sul divano da trascorrere davanti a film e serie-TV per sperimentare il sesso in salotto. Magari sulla poltrona, con lui seduto e lei sopra che gli dà le spalle.

Questa, per esempio, è una posizione statisticamente poco usata ma è anche una di quelle che stimola maggiormente il clitoride e che quindi regala alla donna orgasmi intensi e soddisfacenti.

Bisogna rinunciare al bacio anche se si è sposati o conviventi? Dipende molto dal grado di fiducia che si ha in se stessi e nell’altro. E, soprattutto, dallo stile di vita. Se si è assolutamente sicuri di non avere avuto contatti con positivi non c’è motivo per non baciarsi.

Ma se, ad esempio, il lavoro porta a stare gomito a gomito con altra gente, di cui ovviamente non si può avere piena fiducia, forse è meglio, almeno in questa fase, evitare i baci. Che, comunque, possono essere dati in tante altre parti del corpo, dando così vita a nuovi giochi erotici.

Sesso e Virus: rinunciare ai rapporti occasionali?

In questo momento storico così delicato, purtroppo, l’unico consiglio responsabile da dare è quello di evitare i rapporti sessuali occasionali. Soprattutto se con persone appena conosciute o di cui si conosce poco e niente.

Eccezione può forse essere il sesso con un amico o un’amica di lunga data, che si è sicuri che non metterebbe mai a rischio la nostra salute e, se avesse sospetto di essere positiva, lo direbbe.

Se nonostante tutto non si riesce a trattenere la passione e si decide di avere un rapporto con qualcuno di cui non si è sicuri, allora, anche se sembra assurdo, è giusto il consiglio di fare sesso con la mascherina. Che, in fin dei conti, con un po’ di fantasia e la giusta dose di ironia, può anche rappresentare un gioco erotico che potrebbe nascondere risvolti ed emozioni particolari.

Covid-19 e Sesso: e chi ha relazioni clandestine?

Senza voler fare i falsi moralisti bisogna ammettere che moltissime persone hanno rapporti extraconiugali o, comunque, fanno sesso con più partner.

In questo momento è un discorso che non può essere tralasciato. Bisogna davvero lasciare l’amante o imporsi di non fare più sesso fino a data da destinarsi?

Anche in questo caso la decisione è lasciata alla responsabilità individuale. Due adulti che vivono una relazione clandestina sanno perfettamente che, in caso di contagio, porteranno il virus a casa con il rischio di infettare il partner ufficiale.

Quindi gli scenari sono due: prendere insieme la decisione di rimandare gli incontri fisici a tempi migliori oppure scegliere la via della trasparenza. Ossia tenere comportamenti sicuri fuori casa e avvisare immediatamente l’altro nel caso ci si trovasse in una situazione di dubbio o addirittura di positività.

Torneremo al sesso libero?

Sesso e Covid-19 sono un binomio sensibile.
Questo virus, purtroppo, ci sta limitando in qualcosa che per l’essere umano è vitale: gli affetti, i gesti di amicizia, di amore, di attrazione e desiderio. Ci sta privando di baci, abbracci e momenti di passione.

Purtroppo, al momento, tutto il mondo ci sta chiedendo di fare qualche sacrificio per il bene di tutti ma notizie interessanti arrivano dal fronte dei vaccini.

Pare, infatti, che vista la situazione sarà possibile snellire e semplificare le procedure di approvazione, produzione e distribuzione vaccinale. Così da liberarci da quest’incubo il più in fretta possibile e restituirci anche la libertà sessuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.