Quali sono i segnali dell’amore tra donne?

L’amore e l’attrazione tra gay sono davvero così diversi rispetto a quelli tra persone di sesso opposto? L’amore tra donne, ad esempio, si manifesta in maniera particolare oppure i segnali di attrazione sono equiparabili a quelli del mondo etero?

iscriviti ora su incontri-casuali.eu

Spesso, le donne gay, soprattutto se sono giovani alle prime esperienze o donne che hanno scoperto e ammesso la propria omosessualità da poco, si pongono tante domande.

Questo può provocare disagio, calo di autostima e paura: tutte emozioni negative che rischiano solo di compromettere una potenziale storia di amore o sesso fantastica. Cerchiamo di fare chiarezza!

Amore tra donne: è diverso da quello etero?

È importantissimo ribadire con forza e determinazione una cosa fondamentale: l’amore, l’attrazione fisica, il sesso e il desiderio sono sentimenti umani.

Ciò vuol dire che, al netto della soggettività, sono identici per tutti a prescindere dal fatto che siano rivolti a persone di sesso opposto o uguale al proprio.

Per dirla con parole semplicissime: una donna che s’innamora, o prova attrazione, per un’altra donna sperimenta gli stessi brividi e gli identici batticuori di una donna che perde la testa per un uomo.

Non c’è nessuna differenza. Tuttavia, è pur vero che tra due donne alcune dinamiche possono essere leggermente diverse rispetto a quelle che si instaurano in una coppia etero ma questo esclusivamente a causa dell’unione di due sensibilità femminili.

amicizia e amore tra donne

Come capire se è sbocciato un amore tra donne?

Naturalmente, se una donna si innamora o prova attrazione per un’altra, lo capisce. Proprio perché proverà sentimenti a lei familiari, che le sembreranno (perché lo sono) assolutamente normali e facilmente decriptabili.

Quali sono quindi i dubbi a cui potrebbe andare incontro?

Non avere la certezza che la donna oggetto del suo amore e/o desiderio sia gay.
Sentirsi in imbarazzo nel proporsi, soprattutto se non è sicura che l’altra sia interessata a un amore omosessuale.
Preoccuparsi di quale sia la maniera migliore, più delicata possibile, per tentare un primo approccio.

Se invece parliamo di una donna che pensa di essere l’oggetto di attenzione di un’altra donna le difficoltà possono essere:

la paura di non aver capito bene e quindi fare poi una figura imbarazzante;
l’accettazione della propria omosessualità, in caso ci si accorga di ricambiare;
l’imbarazzo del dover declinare l’invito se invece si è etero o comunque non interessate.

Le donne e l’amore

La sensibilità femminile, in generale, è molto più variegata, intensa e sottile rispetto a quella maschile.

Se in una coppia etero, di solito, si tende a cercare un equilibrio tra le caratteristiche spiccatamente di genere, nell’amore tra donne si ha sicuramente a che fare con due individui molto ricchi di emotività, di sensibilità, dotati di una capacità di vivere le emozioni molto forte e libera.

Pertanto è abbastanza semplice capire se tra due donne scatta un sentimento in quanto, generalmente, difficilmente riescono a mascherare ciò che provano.

Alcuni segnali che possono far pensare che sia scattato l’amore tra donne

  1. Gli sguardi, sicuramente. Le donne comunicano moltissimo con gli occhi, hanno la capacità di parlare anche senza proferire parola alcuna. Uno sguardo sensuale, interessato, tenero e attento è sicuramente indice di un forte interesse e di attrazione, sia essa fisica o mentale.
  2. Le attenzioni, che le donne amano riservare alle persone che ritengono speciali, che spesso si trasformano in gesti anche materni, se vogliamo. Ad esempio togliere un pelo o una briciola dalla giacca o dal maglione, informarsi sullo stato di salute e benessere, chiedere alla persona che hanno a cuore se ha mangiato, se ha dormito bene, se la sua giornata è stata piacevole.
  3. Il coinvolgimento, che porta una donna a cogliere anche i più piccoli segnali di malessere nelle persone che amano. Ad esempio accorgersi che qualcosa non va nonostante si stia cercando di scherzare e far finta di niente, fare domande mirate per cercare di toccare il tasto dolente e indurre a confidarsi.

Tutti questi comportamenti, che si possono osservare anche semplicemente nelle amicizie tra donne, sono sicuramente indice che la persona in questione provi interesse, affetto e coinvolgimento emotivo.

E per quanto riguarda il sesso?

Se invece non vogliamo per forza addentrarci nel grande capitolo dell’amore, ma desideriamo restare in situazioni più easy e divertenti, come una sana e spensierata storia di sesso avventuroso, allora bisognerà far caso ai classici comportamenti che una donna mette in atto quando vuole sedurre.

Ecco qualche esempio.

  1. Si mette in mostra, con tanti piccoli gesti carichi di grande carica seduttiva. Un abito che le sta particolarmente bene, un rossetto vivace, toccarsi i capelli, leccarsi le labbra, carezzarsi con nonchalance una gamba o un ginocchio. Sono tutti atteggiamenti, spesso anche inconsci, che le donne assumono per attirare lo sguardo della persona verso cui nutrono desiderio fisico ed erotico.
  2. Cerca il contatto. Quando una donna si sente attratta da qualcuno, a prescindere dal genere, cerca un avvicinamento anche fisico. Prendere la mano, fare una carezza sul braccio, abbracciare. Anche in un semplice saluto, magari solo due asettici baci sulla guancia, possono trasformarsi in un gesto erotico, corredato da un abbraccio. Quando le donne desiderano sedurre, in genere, la sanno lunga e lo sanno fare molto bene senza dover fare cose eclatanti.
  3. I complimenti. Le donne amano ricevere complimenti, soprattutto rispetto il proprio aspetto fisico e la loro capacità di valorizzarlo. Proprio perché sono coscienti di quanto piacere faccia, se vogliono sedurre un’altra donna, utilizzano questa tattica. E quando si dice che i complimenti fatti da altre donne fanno sempre più piacere perché sono fatti meglio e più eccitanti rispetto a quelli banali e classici degli uomini, c’è del vero.

Amore tra donne: il galateo del sì e del no

E una volta capito di essere l’oggetto del desiderio di un’altra donna come ci si deve comportare?

Fermo restando che la sensibilità femminile è molto spiccata, come si può rifiutare senza ferirla o perderla come amica? O, al contrario, come si può accettare senza risultare eccessive?

  1. Se non si è interessate è bene non cedere all’istinto di vanità, che spesso fa accettare corteggiamenti esclusivamente perché sentirsi amate e ammirate fa piacere, e parlare chiaro. Illudere le persone non è mai bello. Quando lo si fa con una donna, che generalmente si espone solo quando è davvero convinta e coinvolta, è ancora peggio.
  2. Declinare l’invito con naturalezza, esattamente come si farebbe con un uomo non di gradimento. L’amore omosessuale, come dicevamo all’inizio, è perfettamente identico a quello etero e andrebbe trattato allo stesso modo.
  3. Evitare giri di parole inutili ed evitare anche di addolcire troppo la pillola. Questo potrebbe risultare come una presa in giro o, peggio ancora, come un tentativo di illusione. Dolcezza, educazione e cortesia dovrebbero sempre essere tre valori imprescindibili, anche quando si declina un’offerta di amore o sesso. Tuttavia, se si esagera, si potrebbe addirittura umiliare l’altra persona facendola sentire ridicola e meritevole di compassione.

Nel caso in cui, invece, l’offerta è gradita, non dovrebbe esserci alcun problema. Se non quello di scegliere la data e l’ora per il primo appuntamento da vivere con estremo entusiasmo, emozione e felicità.

Unici dubbi? Tra due donne chi prenota il ristorante? Chi paga? Chi deve fare il primo passo per invitare l’altra a trascorrere la notte a casa sua?

La risposta è davvero semplice: non esiste alcun tipo di regola, esattamente come nei rapporti etero. Chi si sente di fare qualcosa, semplicemente, lo farà. Mosse solo dall’emozione e dalla voglia di vedere dove potrà portare questo nuovo amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.