Scambisti: lo scambio di coppia si diffonde sempre più

Gli scambisti: un fenomeno in aumento. Non solo tramite appositi locali per coppie che vogliono scambiarsi i partner ma anche sui siti di dating e sugli annunci pubblicitari. Tantissima gente ama fare esperienze di coppia coinvolgendo altre persone, soprattutto sconosciuti.

iscrizione su incontri-casuali.eu

Come mai succede questo? Quali sono le motivazioni? E’ una cosa da ritenere sana, nell’ambito di una normale e soddisfacente vita sessuale?

Chi sono gli scambisti

Cominciamo con il capire chi sono gli scambisti e in cosa consiste la pratica degli scambi di coppia. Si tratta di un gusto sessuale che prevede l’avere rapporti completi con il partner di qualcun altro, dopo essersi messi d’accordo in quattro.

scambio di coppia

In pratica, tutti i componenti delle due coppie sono a conoscenza del fatto che di lì a poco il proprio compagno o compagna avrà un rapporto con un’altra persona.

In genere lo si fa tra estranei, per evitare che questo possa interferire nelle relazioni di tutti i giorni. Tuttavia, alcuni diventano poi amici e continuano a fare scambi in totale armonia e tranquillità.

Perché si fanno gli scambi di coppia?

Gli scambi di coppia, e gli scambisti, possono creare qualche diffidenza nelle persone che non approvano questo tipo di pratica sessuale.

In effetti, nella nostra cultura monogama, non è ritenuto “normale” permettere al proprio marito, o alla propria moglie, di andare a letto con un’amica, un amico o una conoscente.

Perché, allora, nonostante non sia una cosa che rientra nei nostri usi e costumi, gli scambi stanno diventando così frequenti?

La noia. E’ la prima causa, almeno stando a quanto si può comprendere incrociando i dati con le problematiche sessuali portate negli ambulatori degli consultori di sessuologia di coppia. Molto spesso, dopo diversi anni insieme, il sesso perde verve, intensità e fantasia. Da qui il pensiero di movimentare un po’ la propria intima coinvolgendo una persona nuova. Tuttavia, molti non desiderano tradire il partner, quindi propongono un “tradimento alla luce del sole” che, in molti casi, fa bene persino alla coppia stessa.
La curiosità. Moltissime persone, fortunatamente, continuano a nutrire una forte curiosità verso il sesso e le nuove esperienze. Quindi non si accontentano di un solo partner ma sono sempre alla ricerca di novità.
La voglia di trasgredire.

Gli scambisti non sono traditori

Nonostante la nostra cultura ci porti a pensare che gli scambisti siano, tecnicamente, dei traditori, non è così. C’è una profonda differenza tra un tradimento e uno scambio di coppia.

Il tradimento:

è qualcosa che si fa di nascosto;
comporta bugie e sotterfugi;
provoca stress in chi lo compie, perché deve fare attenzione a non farsi scoprire;
spesso nasconde coinvolgimento emotivo e, quindi, segnale che qualcosa nella coppia non funziona più.

Lo scambio di coppia:

è un gioco sessuale che stimola le fantasie soggettive;
viene fatto insieme al partner, quindi con la sua approvazione;
entrambi i componenti della coppia vi partecipano;
non richiede coinvolgimento, difficilmente si provano sentimenti per il partner occasionale, anche perché si è tutti impegnati e tutti informati di quello che succederà;
è una fantasia erotica condivisa che può stimolare un nuovo dialogo nella coppia, perché ci si racconta le rispettive esperienze e portare addirittura nuovo pepe nell’intesa sessuale.

Dove si praticano gli scambi di coppia?

Attualmente esistono diversi locali per scambisti. Si tratta di club privati o discoteche, che permettono l’ingresso solo a coppie che si recano lì con il preciso intento di praticare scambi.

Generalmente sono posti eleganti e discreti, che accettano solo avventori disposti a fare una tessera e firmare un regolamento.

Le regole, naturalmente, sono tutte volte a mantenere un comportamento rispettoso, dignitoso, elegante e raffinato, che non urti la sensibilità di nessuno, data la delicatezza dell’argomento.

Tuttavia, è molto semplice conoscere scambisti anche online, frequentando i siti di dating, le chat o leggendo gli annunci pubblicitari.

Come funziona lo scambio di coppia?

Gli scambisti, generalmente, dichiarando fin da subito le proprie intenzioni, sia online sia recandosi in locali specifici.

Solitamente i quattro componenti della coppia si conoscono prima di trattare lo scambio, cercando di capire quanta affinità ci sia tra di loro. Dopodiché le due coppie si dividono per formare le nuove due, che possono appartarsi per momenti di intimità.

Funziona esattamente come un gioco, in cui si “presta” per qualche ora la compagna o il compagno a un’altra persona che, a sua volta, cede il suo o la sua.

Lo scambismo è una perversione?

Assolutamente no! Sessualmente parlando, avere voglia di fare sesso con un nuovo partner è da considerarsi normalissimo, se non indice di una sessualità sana, vivace, attiva e propositiva.

Il fatto di non tradire il partner ma dichiarare esplicitamente che si ha questa necessità rende lo scambismo una pratica sicuramente “più etica e morale” di altre.

Quindi, se state pensando di chiedere al vostro compagno, o compagna, di provare uno scambio di coppia, non dovete preoccuparvi: non è una perversione né può essere considerato un disturbo compulsivo della sfera sessuale ma semplice voglia di uscire dagli schemi e provare, in tutta sincerità di coppia, un’esperienza diversa.

E se il partner non accetta?

Come detto prima, però, la nostra è una cultura monogama. Non tutti sono portati per gli scambi di coppia e potrebbe capitare di sentire questa necessità ma di non trovare l’approvazione del partner. Ecco qualche consiglio:

se si ha intenzione di proporre uno scambio di coppia al proprio partner è bene parlargliene con la dovuta delicatezza. Potrebbe pensare di non soddisfarvi abbastanza a letto o di essere sbagliato, in qualche modo. E’ importante che capisca che il gioco serve a soddisfare una fantasia erotica e a creare nuove basi per movimentare la sessualità di coppia;
se il partner rifiuta, è inutile insistere. Non a tutti fa piacere fare sesso con degli sconosciuti e non tutti possono accettare che il proprio compagno o compagna vadano a letto con altri con il proprio benestare.

Naturalmente, se all’interno di una coppia si crea una tensione perché uno vuole provare uno scambio di coppia e l’altro no è comunque importante cercare di capire se esiste la giusta affinità per continuare a stare insieme.

Lo scambismo è una pratica che dovrebbe essere occasionale e divertente ma, se diventa un motivo di lite o una cosa alla quale non si può rinunciare, forse la coppia non potrà funzionare.

Trattandosi di una richiesta piuttosto particolare, è possibile che arrivi un rifiuto. Quindi la domanda da porsi è: “sono più portato per la vita a due, con un progettualità futura di impegno e monogamia o starei meglio con un partner più aperto di mente che, come me, gode nel fare continuamente nuove esperienze in fatto di sesso?”

Molto spesso, alla base dello scambismo, c’è proprio questo. La necessità di avere sì una vita coniugale tradizionale ma senza rinunciare al gusto della conquista, del nuovo e del trasgressivo.

Il dialogo

Come sempre, la soluzione è il dialogo. E se, per caso, fosse il partner a proporre uno scambio che non si riesce ad accettare? Il discorso non cambia.

Se non si è disposti a soddisfare questa richiesta è bene non forzarsi ma, piuttosto, chiedersi quanto si è convinti di continuare a stare con qualcuno che desidera provare gli scambi di coppia.

Una chiacchierata a cuore aperto e la sincerità tanto con se stessi quanto con il partner può portare a decisioni e compromessi utili per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.