Chi è il sapiosessuale? Colui che è attratto sessualmente dalla tua intelligenza

I sapiosessuali sono coloro che si sentono sessualmente attratti dall’intelligenza altrui. Non fanno caso all’esteriorità di una persona né sono sensibili ai normali mezzi di seduzione, ma provano desiderio verso chi dimostra la propria intelligenza e stimola la loro.

iscrizione su incontri-casuali.eu

Cos’è l’intelligenza sessuale

Il discorso è ampio e interessante e necessita di una premessa per essere compreso a fondo. Noi non siamo creature istintive ma tutte le nostre sensazioni e reazioni sono governate dal cervello. Nella fattispecie da alcune aree ben delimitate e circoscritte del cerebro:

l’amigdala, una porzione dell’organo cerebrale situata nella parte bassa di entrambi i ventricoli;
il lobo temporale;
l’ippocampo che, non a caso, è strettamente correlato all’ipofisi, la ghiandola che secerne gli ormoni, tra cui anche alcuni implicati nella sessualità, come la prolattina.

il sapiosessuale ama la tua intelligenza
Di fatto anche l’innamoramento e l’attrazione sessuale passano sempre e comunque dal cervello, che decripta le informazioni istintive e puramente fisiche, le filtra in collaborazione con la parte logico-razionale di ognuno e poi restituisce la sensazione rielaborata. In parole povere:

l’attrazione fisica viene percepita in base ad alcuni comportamenti dell’altro, tra cui anche l’aspetto fisico ma soprattutto il modo di porsi, le parole che dice e il linguaggio del corpo;
l’emozione viene elaborata nel cervello e modellata in base alla propria educazione, etica, paure ed eventuali blocchi mentali;
a questo punto, l’attrazione fisica si prova ancora se si fa parte della categoria di persone più istintive o può perdere d’intensità e necessitare di tempo per essere accettata e riconosciuta se si è soggetti logico-razionali.

Il sapiosessuale è fondamentalmente una persona estremamente logico-razionale, difficile da conquistare e molto selettivo. Anche per questo motivo risulta molto seduttivo e affascinante agli occhi degli altri perché appare sfuggente, misterioso.

Quando l’attrazione sessuale è determinata dall’intelligenza

Quante volte è capitato, guardando una coppia esteriormente male assortita, di pensare: “Ma come ha fatto quel bell’uomo a innamorarsi di una donna così poco avvenente?” O viceversa, naturalmente.

In tutti questi casi è probabile che si sia di fronte a un sapiosessuale, ossia una persona che prova attrazione sessuale esclusivamente per le doti intellettive del partner. I sapiosessuali sono una categoria di persone piuttosto numerosa e hanno un profilo psicologico ben delineato:

sono persone profonde, che amano scavare in profondità delle cose. Spesso raccontano che fin da bambini amavano smontare i propri giocattoli per capirne il funzionamento;
sono affascinati dalla cultura e dalle materie culturali di un certo livello fin dai tempi della scuola come la letteratura, l’arte, la fisica;
hanno spesso un QI alto per quanto riguarda la logica ma, di contro, sono timidi e insicuri e si sentono spesso inferiori sul piano intellettuale rispetto agli altri;
non amano i discorsi frivoli, le persone che non ragionano, che non riescono a vedere oltre.

Capire il perché di quest’ultima affermazione è semplice: il sapiosessuale, per essendo una persona di raffinata intelligenza, si sente meno colto e sapiente degli altri. Forse perché ha vissuto con genitori che pretendevano da lui risultati scolastici sempre eccellenti o perché ha avuto un padre o una madre di grande cultura, che l’ha sempre trattato come se non fosse mai alla sua altezza. Per questo motivo si innamora di chi sa guardare oltre l’apparenza e riconoscere le sue doti intellettive.

L’intelligenza sessuale quanto incide su un rapporto?

L’intelligenza è una dote positiva in tutti i sensi e in tutti i campi. Le persone dotate di una buona intelligenza risultano essere più stimolanti e interessanti anche a letto. Perché? Le motivazioni sono tutte scientifiche:

chi ha un’intelligenza vivace è in grado di comprendere al volo alcune dinamiche e decriptare velocemente i segnali inviati dal partner, quindi capisce al volo cosa gli piace e cosa no, cosa desidera in quel determinato momento e cosa no;
le persone intelligenti sono curiose, quindi aperte anche a sperimentare situazioni sessuali nuove e trasgressive;
le persone intellettivamente superiori sanno gestire meglio le proprie emozioni e vivono il sesso in modo più completo, perché non costretti e limitati da imposizioni etico-morali, che rifiutano a favore di ragionamenti personali.

Questi sono i veri motivi per cui si nota spesso che gli uomini e le donne intelligenti, di successo o particolarmente brillanti hanno un grande potenziale attrattivo verso l’altro sesso, anche quando non possono contare sulla bellezza o su particolari capacità seduttive.

Cosa spinge il sapiosessuale a provare attrazione sessuale verso l’intelligenza

Il meccanismo che scatta nel sapiosessuale è molto potente a più livelli. Le persone che provano attrazione sessuale verso gli intelligenti sperimentano le seguenti sensazioni, spesso a livello inconscio:

vedono nella persona intellettivamente superiore una figura da stimare, dominante;
immaginano che chi possiede un così grande sapere abbia anche tantissime nozioni in ambito sessuale e quindi si lasciano andare a fantasie trasgressive, che esulano dalla normalità del sesso cosiddetto tradizionale;
si sentono attratti da una figura che, secondo loro, ha qualcosa da insegnare, esperienze sconosciute da proporre.

Si riproduce un po’ il vecchio gioco erotico del professore con l’allieva o della maestra con il bambino. A molte persone sentirsi in posizione di inferiorità provoca eccitazione, curiosità, stimolo sessuale.

Come conquistare un sapiosessuale

Tuttavia, i sapiosessuali non sono affatto soggetti limitati intellettivamente. Anzi, come abbiamo detto sono spesso più intelligenti della media, quantomeno a livello puramente logico-matematico. Anche per questo, quasi sempre inconsapevolmente, sono persone che hanno un grande potenziale attrattivo sugli altri. Perché:

non cedono alle lusinghe della seduttività scontata;
sembrano disinteressati alla bellezza fisica;
non sono facilmente impressionabili usando provocazioni puramente sessuali o che mirano alla fisicità.

Infatti, molte bellissime donne o splendidi uomini, abituati al corteggiamento e a sentirsi desiderati, possono entrare in crisi e innamorarsi perdutamente di un sapiosessuale. Accade perché lui (o lei) smontano le loro certezze, non si fanno incantare dalle loro fattezze avvenenti e instillano in loro, per la prima volta, il dubbio di non essere abbastanza desiderabili.

Per conquistare un sapiosessuale bisogna dimenticare tutte le tecniche seduttive imparate fino a quel momento e lavorare sulla propria intelligenza sessuale. Ecco qualche consiglio:

mostrarsi calmi, ponderati, seri tanto nell’abbigliamento e nel linguaggio del corpo quanto nei modi, nel tono di voce, nelle reazioni;
intervenire nelle conversazioni solo quando si è sicuri di poter dire una cosa intelligente, interessante;
mostrarsi preparati sugli argomenti di suo interesse, competenti;
in alcuni casi, un atteggiamento leggermente saccente potrebbe essere percepito dal sapiosessuale come estremamente erotico, così come una correzione fatta a un suo errore o una sua inesattezza su un determinato argomento.

Il sapiosessuale è, in fin dei conti, un soggetto che ama sentirsi in una posizione di inferiorità rispetto al suo partner sentimentale o sessuale. Quindi vuole la certezza che chi ha di fronte sia effettivamente superiore a lui per quanto riguarda cultura, capacità di giudizio e competenze di ragionamento.

È attratto dalle persone in grado di smontare le teorie altrui, da chi si impone nelle discussioni con sicumera ma senza mai aver bisogno di alzare la voce o diventare volgare, cose che percepisce come sintomo di debolezza e insicurezza.

Com’è il sapiosessuale a letto

Il sapiosessuale cerca, nell’intimità, una persona capace ed esperta, proprio perché vuole riprodurre la situazione in cui lui o lei è l’ingenuo al cospetto di un professore o una professoressa che conosce molti segreti della vita e del sesso ed è pronto a spiegarglieli.

A letto è un soggetto piuttosto passivo, che preferisce ricevere e imparare anziché dare. Va stimolato, accompagnato, indirizzato. È decisamente il partner ideale per chi ama condurre i giochi ed essere protagonista durante il rapporto sessuale, mentre può rivelarsi una scelta insoddisfacente per chi preferisce il sesso partecipativo o per chi ama gli amanti dotati di grande fantasia e spirito d’iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.