Massaggio prostatico: la vetta del piacere è ancora un tabù per l’uomo?

Avete mai sentito parlare del massaggio prostatico? Probabilmente sì ma, in caso contrario, non preoccupatevi. Si tratta di un argomento poco conosciuto e poco discusso perché rappresenta ancora un tabù nella sessualità, tanto degli uomini quanto delle donne.

iscriviti ora su incontri-casuali.eu

Eppure, chi lo pratica con piacere e soddisfazione, sostiene che sia un gioco sessuale in grado di far toccare agli uomini vette di piacere inaspettate e, per certi versi, con un gusto di proibito e trasgressivo.

La prostata

Innanzitutto cerchiamo di capire e localizzare esattamente la prostata, questa sconosciuta, soprattutto per molte donne.

Si tratta di una ghiandola presente esclusivamente nel corpo maschile. Piccola e tondeggiante, a forma di fagiolo, si trova all’ingresso del retto quindi all’interno dell’orifizio anale.

il massaggio prostaico
La prostata serve a secernere una sostanza oleosa, umettante e lubrificante che permette agli uomini di avere rapporti omosessuali più agevoli e, contestualmente, sgorga nei dotti spermatici diventando quello che noi conosciamo con il nome di “liquido pre-eiaculatorio”. Ossia quel liquido trasparente, inodore e insapore che può fuoriuscire dal pene durante la fase di eccitazione, prima dell’orgasmo.

Questa sostanza è molto importante per la salute dell’uomo e per la sua fertilità, perché:

ripulisce i dotti spermatici da residui “vecchi”;
lubrifica i dotti, favorendo la fuoriuscita del nuovo sperma;
rende più sensibile i tessuti quindi favorisce l’eccitazione, l’erezione, la penetrazione e l’orgasmo.

Tuttavia, non tutti sanno che la prostata è estremamente sensibile al tocco e al massaggio ed è raggiungibile con le dita o con dei sex toys, per poter essere stimolata durante i giochi erotici.

Il massaggio prostatico è, per molti uomini, una delle forme più alte e raffinate di eccitazione e piacere, fisico e psicologico.

Infatti, per “accettare” questa pratica, è solitamente necessario avere una mentalità molto aperta alle sperimentazioni e una partner che lo sia altrettanto.

Il coinvolgimento mentale è, quindi, alto al pari della complicità fisica, trasformando l’atto erotico in qualcosa di estremamente travolgente, in grado di regalare sensazioni nuove e uniche.

L’orgasmo prostatico è simile a quello femminile

L’orgasmo maschile, per quanto possa essere un momento di grande piacere, non è intenso come quello femminile.

La spiegazione di questo fenomeno è scientifica. Quando un uomo eiacula, questo momento rappresenta, fisiologicamente la fine di una tensione fisica. La pressione all’interno del pene diminuisce drasticamente, lo sforzo erettile termina e il piacere coincide con un “rilascio” muscolare delle energie.

Potremmo quindi paragonare, banalmente, il piacere fisico maschile a quello che si prova quando si appoggia finalmente un carico estremamente pesante dopo averlo sollevato con grande sforzo o come quando si espleta una funzione fisiologica trattenuta a lungo.

Il piacere femminile, invece, essendo il frutto di vibrazioni e contrazioni interne, è molto più lungo, intenso, spasmodico e soddisfacente. Può essere paragonato a un rimescolamento interiore, un connubio tra sensazioni fisiche di benessere e mentali di pace ed euforia.

Un uomo che sperimenta il massaggio prostatico, e di conseguenza l’orgasmo specifico, può in questo modo provare un piacere molto simile a quello femminile, quindi maggiore, più forte, sicuramente diverso da quello a cui è abituato.

Come si effettua il massaggio prostatico

Per massaggio prostatico s’intende una pratica sessuale durante la quale la partner inserisce un dito nell’ano del compagno per qualche centimetro e stimola la prostata con tocchi lievi e delicati, con movimenti circolari e con piccole, ritmiche pressioni.

Questo può avvenire anche con l’uso di sex toys come dildo e vibratori. Il metodo deve essere scelto e condiviso insieme, provando varie opzioni fino a trovare il gioco che eccita e soddisfa in maniera maggiore entrambi i partner.

Durante il massaggio prostatico, spesso gli uomini raggiungono l’erezione e il successivo orgasmo, esattamente come se stessero vivendo un rapporto sessuale completo. Anche questo fattore gioca un ruolo fondamentale sulla psiche, aggiungendo un valore aggiunto al coinvolgimento emotivo.

Per un uomo, generalmente, è impossibile provare così intense sensazioni senza penetrare la compagna.

Per molti il massaggio prostatico è un tabù

Molti uomini, nonostante abbiano sentito parlare di questa pratica erotica ad alto tasso di piacere, rifiutano mentalmente l’idea.

Per alcuni, infatti, questa pratica un po’ trasgressiva rappresenta iconicamente un’ammissione di omosessualità latente. Non è affatto così.

Purtroppo, la società e la mentalità ancora molto maschilista e tradizionalista, ha inculcato dei messaggi profondamente sbagliati rispetto i comportamenti sessuali.

Accettare la stimolazione prostatica da parte della partner è, in effetti, qualcosa di estremamente naturale e il piacere che ne deriva è fisiologico.

Purtroppo, anche molte donne sono restie nella sperimentazione di questa pratica, per lo stesso motivo che preoccupa gli uomini.

Pensano, infatti, che se il proprio compagno manifesta un desiderio simile è perché forse si sentono attratti da altre persone rispetto a loro. Anche in questo caso, non c’è bisogno di sottolinearlo, non è così.

Come chiedere un massaggio prostatico?

Sicuramente, trattandosi di una pratica sessuale piuttosto particolare, saper chiedere alla propria compagna di praticare un massaggio prostatico fa parte di quel dialogo di coppia che non dovrebbe mai mancare e che unisce e rende complici ogni giorno di più. Qualche consiglio:

parlarne, spiegando che la zona anale è molto sensibile anche nell’uomo perché ricca di terminazioni nervose e che il piacere che scaturisce dalla sua stimolazione è molto più intenso e coinvolgente di un semplice orgasmo maschile dato dall’eiaculazione;
guidare la propria partner, se inesperta, magari accompagnando la sua mano, per le prime volte, e dandole dolcemente delle indicazioni;
evitare di offendersi se la partner rifiuta, cercare piuttosto di capirne le motivazioni e, se necessario, lavorare su quelle, sempre sfruttando la carta del dialogo e della condivisione delle fantasie.

E se invece la donna vorrebbe provare a regalare quest’emozione al partner e lui si chiude e si rifiuta?

Anche in questo caso bisogna puntare sulla sensibilità e sulla pazienza, cercando di comprendere quali sono le motivazioni e i paletti mentali che impediscono di provare nuovi giochi che potrebbero portare pepe nelle coppia e una ventata di novità a letto.

Non è affatto consigliabile tentare degli approcci in questo senso se il proprio compagno ha dichiarato di non volerlo fare perché risulterebbe una violenza, esattamente come se un uomo praticasse a una donna qualcosa che lei non gradisce.

Il massaggio prostatico è una delle pratiche più intense, in grado di creare fortissime connessioni erotiche tra i partner e di rendere un rapporto sessuale indimenticabile.

Non va mai dimenticato però che il sesso è qualcosa di molto intimo e personale e, se a uno dei due non va di fare qualcosa di specifico, è sbagliato insistere o cercare di convincerlo a tutti i costi.

In fin dei conti, di giochi da fare sotto le lenzuola ne esistono tantissimi e non è detto che bisogna per forza provarli e praticarli tutti. Nonostante sia importante parlare in coppia e cercare di capire che, precludersi qualcosa per idee e convinzioni sbagliate, è un torto che si fa più a se stessi che agli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.