Lui ti tradisce? Ecco quali sono i segnali del tradimento

Il tradimento è il primo motivo di rottura tra le coppie. Lo dicono le statistiche, che parlano di oltre il 50% di divorzi a causa del tradimento.

iscrizione su incontri-casuali.eu

Purtroppo, il discorso dell’infedeltà non riguarda solo la fine di un rapporto ma anche una motivazione di continua ansia e apprensione, che logora le relazioni e getta il presunto tradito in uno stato di prostrazione e infelicità. Come scoprire se il tuo uomo ti tradisce?

Lui mi tradisce? E si entra in ansia, panico e depressione

La fedeltà è un concetto molto sottile. La consapevolezza di avere accanto un uomo fedele, devoto e che non si distrae interessandosi ad altre donne è molto importante per sentirsi sicure, felici e coinvolte adeguatamente in una relazione.

come capire se lui ti tradisce

Purtroppo, soprattutto al giorno d’oggi, è piuttosto difficile portare avanti una coppia monogama per tanti anni. La società con una mentalità più aperta, lo sdoganamento di molti comportamenti una volta ritenuti inappropriati, i mezzi di comunicazione tecnologica che permettono di fare migliaia di conoscenze semplicemente aprendo un sito internet sono tutti fattori di rischio e di tentazione.

Questo fa scattare dei meccanismi psicologici, soprattutto nelle donne insicure e gelose di natura, che rischiano di minare e compromettere seriamente la loro serenità. Si comincia a diventare sospettose, a indagare anche su atteggiamenti e gesti totalmente innocenti, a infilarsi in una serie di elucubrazioni e film mentali che fanno stare male, tolgono il sonno ma soprattutto portano a comportarsi diversamente col proprio compagno.

Paradossalmente, una donna che cerca ossessivamente segnali del tradimento nel proprio uomo lo porta a tradirla o, comunque, a desiderare di farlo. Inconsciamente, chi ha il sospetto di essere tradita inizia a modificare i propri atteggiamenti verso il partner, creando situazioni di litigio, di incomprensione e mettendo in atto una serie di comportamenti che lo fanno rimanere male.

A sua volta, insoddisfatto e confuso di fronte a questi cambiamenti umorali della compagna, un uomo può diventare facile preda di corteggiamento da parte di altre donne e più propenso ad accettarli.

Se lui ti tradisce puoi scoprirlo da segnali precisi

Se pensi che lui ti tradisca, e questa cosa ti confonde e rende infelice e sospettosa, il primo consiglio è quello di razionalizzare.

Le donne, a differenza degli uomini, hanno un intuito più sottile. Da un lato è un dono e un pregio, dall’altro, qualche volta, può essere un limite e un motivo di preoccupazione inutile. Per essere legittimate a pensare al tradimento è necessario che ci siano dei motivi validi.

Avere paura a prescindere, anche se si vive una storia appagante con un compagno presente, premuroso e visibilmente innamorato e rispettoso non è un atteggiamento sano e deve far pensare a un problema personale più che a un tradimento. Alcune donne vivono nel terrore del tradimento, per esempio:

chi ha sofferto per il divorzio dei genitori a causa dell’infedeltà o chi ha vissuto male la propria infanzia e adolescenza perché in casa la madre o il padre avevano l’amante;
chi ha un carattere insicuro, magari a causa di bullismo o mobbing subito da piccoli o giovani;
chi soffre di scarsa autostima;
chi soffre di sindrome dell’abbandono o di ansia e attacchi di panico gravi.

Se sei una persona che convive e lotta con queste problematiche, prima di accusare il tuo uomo di tradimento cerca di capire se effettivamente lui si sta comportando male o se i tuoi sospetti sono dettati dai tuoi timori interiori.

Tieni conto che quando un uomo tradisce, nella maggior parte dei casi invia dei segnali ben precisi e accorgersene è piuttosto semplice. Se non li riscontri, prova a calmarti e rilassarti e ad analizzare la situazione in modo razionale. Rischiare di perdere una persona importante a causa delle tue paure non ti farà bene, anzi, probabilmente aggraverà i problemi che con tanto coraggio e forza stai cercando di superare.

Lui mi tradisce davvero: due sospetti fanno una prova

Tuttavia, stando anche ai dati statistici, l’eventualità che il tuo lui ti possa tradire sul serio esiste. Per sentirti legittimata a coltivare un vero e proprio sospetto, dovresti basarti sulla regola che sostiene che due casualità costituiscono una prova.

Quando un uomo tradisce, soprattutto se lo fa con una donna che lo coinvolge molto, non può recitare a lungo e prima o poi compie dei gesti e delle azioni, anche inconsciamente, che sono chiari segnali del suo tradimento. Ecco quali sono i più comuni:

cambia le sue abitudini sessuali. Questo è davvero il primo sintomo di un tradimento maschile ed è un campanello d’allarme che non va mai sottovalutato. Se un compagno focoso e passionale improvvisamente sembra aver perso interesse verso il sesso, ti cerca meno, trova delle scuse per non fare l’amore con te o inizia a essere frettoloso durante i rapporti, è un chiaro sintomo che il suo pensiero e la sua testa sono altrove. Ugualmente, se un uomo solitamente mite e canonico per quanto riguardo il sesso inizia improvvisamente ad avere pretese molto diverse, a essere fantasioso e interessato alla trasgressione, è altrettanto logico pensare che forse qualcuna gli ha aperto nuovi orizzonti;
non condivide più. Se il tuo uomo, fino a qualche tempo fa, ti lasciava usare il suo telefono e il suo computer senza alcun limite e restrizione e, improvvisamente, ti ritrovi ad avere a che fare con pin, password e cronologie cancellate, è possibile che stia cercando di nasconderti qualcosa. Segnali di tradimento possono anche essere l’allontanarsi per rispondere al telefono, evitare di guardare Whatsapp in tua presenza, portarsi il cellulare sempre dietro anche in bagno o per uscire in giardino o terrazzo, specialmente se prima non l’ha mai fatto;
ritardi inspiegabili. Un altro classico segnale di tradimento consiste nell’iniziare a trovare scuse fantasiose per trattenersi in ufficio oltre l’orario di lavoro o per recarvisi nei week end e nei festivi. Se il tuo uomo non è mai stato uno stakanovista e non è una persona con una carriera impegnativa, è abbastanza difficile che abbia una riunione di domenica pomeriggio o un fine settimana in trasferta;
disinteresse e noia. Se da un giorno all’altro il tuo uomo diventa sfuggente, non ti ascolta più, sembra che abbia sempre la testa da tutt’altra parte e smette di provare divertimento per cose che avete sempre fatto insieme piacevolmente, può darsi che sia distratto perché sta pensando a un’altra donna.

Cosa fare quando si riscontrano i segnali del tradimento?

Se il tuo uomo fa due o più cose tra quelle sopraelencate è giusto che tu ti senta in diritto di sospettare un tradimento o, quantomeno, un suo interesse verso un’altra persona.

Attenzione però: questo non significa che lui ti tradisca davvero ma solamente che tu fai bene a farti scattare un allarme e a pensare che qualcosa non funzioni più tra di voi. Qual è il modo migliore di affrontare una situazione del genere? Ecco qualche suggerimento:

evita di andare subito in panico, aggredendolo o chiudendoti a riccio. Non hai ancora la certezza del suo tradimento, quindi non è giusto trattarlo come un traditore. Se ti accorgi di qualche atteggiamento strano, osserva il tuo compagno per alcuni giorni prima di intervenire. Un periodo di stress, stanchezza o preoccupazione può capitare a tutti e magari c’è un altro motivo alla base degli atteggiamenti che tu non riconosci come suoi;
se le cose non cambiano, o peggiorano, affrontalo. Sembra banale ma non lo è: i problemi di coppia si scandagliano e risolvono col dialogo, non ci sono altre alternative. Parlagli chiaro, non girare attorno all’argomento e non portare il discorso per le lunghe: chiedigli a bruciapelo se ha un’altra donna e motiva il tuo sospetto mettendolo di fronte alle prove che hai raccolto.

Lui mi tradisce. E adesso?

Una discussione sincera, motivata, precisa e chiara non può essere improduttiva. Arriverai sicuramente ad avere una risposta convincente: o lui è innocente e ti saprà spiegare il perché di tanti atteggiamenti ambigui o lui ti sta tradendo sul serio e, di fronte all’evidenza, dovrà ammetterlo.

Come si affronta un tradimento? Di certo scoprire di essere state tradite dal proprio uomo è molto doloroso e crea un vortice di stati d’animo di difficile gestione. Rabbia, tristezza, umiliazione, delusione, senso di colpa e chi più ne ha più ne metta.

Tuttavia, una volta scoperto un tradimento è necessario, dopo i dovuti tempi di accettazione e metabolizzazione del dolore, capire esattamente perché questo è avvenuto e se si tratta di un episodio superabile e perdonabile.

È impossibile dare consigli in tal senso, perché ognuno di noi ha il suo vissuto e il suo carattere e non esiste una regola per stabilire quando un tradimento deve segnare inevitabilmente la fine di un rapporto e quando, invece, può essere uno scoglio superabile e, magari, anche un trampolino di lancio per ricominciare con più amore, impegno e passione.

La cosa più importante da dire è che non bisogna affrontare una situazione così delicata basandosi su stereotipi, consigli altrui o concetti etico-morali. Perdonare un tradimento non è meno dignitoso che condannarlo.

Non tutti i tradimenti significano che l’amore è finito e ogni storia è a sé, imparagonabile ad altre situazioni e non giudicabile dalle persone esterne.

2 risposte a “Lui ti tradisce? Ecco quali sono i segnali del tradimento”

  1. Io sospetto che la mia lei mi tradisca, immagino che i segnali siano più o meno gli stessi, anche se so che quando una donna tradisce è raro che sia solo per sesso. … purtroppo 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.