Le donne parlano tra loro delle proprie esperienze sessuali?

Il mondo femminile è, spesso, un mistero per gli uomini. Innegabilmente, il modo di relazionarsi con gli altri è profondamente diverso tra uomini e donne.

iscrizione su incontri-casuali.eu

Non è difficile che i maschi si chiedano di cosa parlano e quanto si aprano tra loro le proprie compagne, quando si concedono quelle lunghe chiacchierate con le amiche dalle quali, generalmente, gli uomini sono categoricamente e sempre esclusi. Una delle curiosità che più spesso un uomo si pone, soprattutto all’inizio di una relazione, è: “ma la mia partner racconterà di noi alle sue amiche?”

le donne parlano di sesso tra loro

Differenze tra uomo e donna: di cosa si parla?

Tendenzialmente gli uomini ragionano per dati e concetti. Questo dipende da un fattore fisiologico, ossia le connessioni mentali del cervello maschile, che presenta un peduncolo di congiunzione tra emisfero destro e sinistro più lungo. Questo fa sì che i dati passino nei due emisferi filtrati, de-dettagliati, più lentamente. Quindi, in genere, quando gli uomini chiacchierano:

fanno caso più ai numeri;
sottolineano fatti realistici;
sono più sintetici.

Le donne, invece, sono molto più emozionali e questo dipende proprio dalla conformazione fisica del loro cervello. Quindi, quando discorrono, tendono a :

dare più importanza alle emozioni che i fatti provocano;
arricchire i racconti con aneddoti del passato, con esempi, con fantasia;
sottolineare i dettagli più che il focus del racconto;
dilungarsi.

Le donne parlano di sesso tra loro?

Veniamo al sodo per discorso. Le donne parlano tra loro delle loro esperienze sessuali? La risposta è sì, senza alcun dubbio. Anzi, il condividere le emozioni forti come il sesso, soprattutto se si parla di una nuova relazione, è fondamentale per una donna.

Se hai appena conosciuto una ragazza e avete avuto i vostri primi rapporti, stai pur certo che le sue migliori amiche sanno già tutto di te da questo punto di vista. Pettegolezzo? Non è propriamente così. Anzi.

per una donna, condividere con le amiche un’emozione importante come il primo rapporto sessuale con un uomo nuovo, significa amplificarne il significato. Vuol dire che le è piaciuto, che l’ha emozionata, che ha voglia e desiderio di rivivere quel momento caricandolo di sentimento che, in questo caso, è la confidenza con le amiche più care;
quando una donna sente l’esigenza di raccontare un’esperienza sessuale alle amiche, è segno che è coinvolta.

Capita, naturalmente, che tra donne ci si lamenti anche del rapporto sessuale appena avuto, magari non soddisfacente. Questo però fa parte di un’altra branca della psicologia, che sfocia nel mero pettegolezzo, nell’infantilismo e nella cattiveria. Quindi, il mio consiglio è quello di tenere a mente due linee guida fondamentali:

se la tua nuova ragazza racconta di aver fatto sesso con te alle amiche ma lo fa per valorizzarti, per condividere la sua felicità, sentiti lusingato;
se ti accorgi che la tua nuova fidanzata ti schernisce con terze persone, pretendi rispetto e valuta seriamente la possibilità di allontanarti da lei perché non si sta comportando bene con te.

Le donne parlano di sesso tra donne

Se gli uomini, tra loro, tendono a raccontare le proprie esperienze sessuali in breve e solo per valorizzare se stessi, le donne hanno tutt’altra concezione dell’argomento. Per una donna, il sesso è strettamente collegato alla zona emotiva più che a quella fisica.

Raccontare all’amica del cuore il rapporto sessuale appena avuto equivale a raccontare una favola romantica, a mettere l’accento sul sentimento che si prova per quest’uomo, al coinvolgimento sentimentale ed emotivo. Non devi pensare che le donne parlino di sesso tra loro in termini “maschili”. Quindi, generalmente:

non si sofferma sulle dimensioni (sono numeri, interessano più gli uomini che le donne);
non si sofferma sulla tecnica (non racconterà la telecronaca del vostro rapporto fossilizzandosi su valutazioni di “bravura”, quelli sono fatti schematici, che fanno parte del linguaggio e conversazione maschile).

In realtà:

racconterà come si è sentita, cos’ha provato. Se durante il rapporto ha sperimentato una cosa nuova, che le ha provocato un brivido speciale, tenderà a porre l’accento su quello;
fornirà dettagli emozionali sulla situazione quindi potrà raccontare di un tuo gesto particolarmente dolce, carino, erotico e di quanto questo l’abbia eccitata, intenerita, coinvolta;
si soffermerà molto sul racconto dell’approccio e su cosa è successo dopo aver fatto l’amore.

Come vedi, nei discorsi delle donne è sempre fortemente presente una componente affettiva quando parlano di sesso. Vero che raccontano di aver fatto l’amore e che possono anche fornire molti dettagli alle amiche ma non sarà mai un racconto fatto per “valutare”, “giudicare”, “dare un voto”. Sarà sempre un confidare cosa ha sentito dentro, quali vibrazioni le si sono smosse, cosa le è piaciuto di più.

Quando, invece, le donne parlano di sesso come gli uomini?

Detto questo, esistono situazioni in cui anche le donne parlano di sesso, e nella fattispecie dei rapporti che hanno avuto, utilizzando la stessa modalità maschile. Quindi:

prediligendo la descrizione dei fatti;
esaltando se stesse a scapito del partner;
giudicando.

Quando succede? Quando vivono il sesso “come un uomo”. Ossia, quando hanno un’avventura puramente fisica, nella quale si concedono di provare solo ed esclusivamente piacere sessuale pur non provando nessun tipo di sentimento per il partner.

Generalmente sono relazioni che iniziano e finiscono nello spazio di una serata e che si concedono le donne disinibite, libere, che vivono con naturalezza la propria sessualità senza farsi condizionare dalle sovrastrutture etiche e dai pregiudizi della società.

Se una donna vive una storia di solo sesso, cotta e mangiata, è possibile che la racconti alle amiche e lo faccia proprio trasferendo loro l’emozione che ha provato. Quindi:

semplice piacere fisico;
nessun sentimentalismo;
zero coinvolgimento;
il che porta a giudicare freddamente la tecnica sessuale del partner, la sua bravura, la sua resistenza o le sue dimensioni sessuali.

Naturalmente il giudizio sarà freddo e oggettivo, quindi potrà parlarne con le amiche in termini entusiastici:

“Ho trascorso una notte favolosa!”
“Ragazze, vi racconto di quest’uomo, mi ha fatto provare cose dell’altro mondo!”

oppure con delusione palese:

“Sembrava dovesse farmi vedere le stelle, invece alla fine sono rimasta delusa e pentita”.
“Mi piaceva, mi attraeva, ma poi quando abbiamo fatto sesso non ho trovato nessun tipo di feeling”.

In questo caso, le donne parlano schiettamente e schematicamente di sesso, come fanno gli uomini. Perché hanno vissuto un’avventura sessuale “con la loro parte maschile”, quella in grado di vivere il sesso in modo puramente fisico, senza sentirsi per forza costrette a “provare amore” o “sentirsi legate anche con il cuore”.

Cosa fare se scopri che la tua ragazza racconta alle amiche i vostri rapporti sessuali?

Molti uomini sono lusingati dal fatto che la loro donna racconti le loro performance alle amiche. Altri si arrabbiano, la vedono come una violazione della privacy di coppia. In realtà, come ti ho spiegato, quando una donna racconta del suo compagno lo fa perché ne è molto contenta e soddisfatta.

Quindi, potresti entrare in quest’ottica e accettare che, tra amiche, ci si confida anche queste cose e non significa mancare di rispetto. Se la cosa invece ti infastidisce, prova a parlare con la tua compagna e a spiegarle il tuo punto di vista. Vedrai che, proprio perché ha dimostrato coinvolgimento, cercherà di venirti incontro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.